Erice, Torretta Pepoli

Erice, Torretta Pepoli - Foto di Ondablv

Uno dei residui del passato ivi custoditi ci consente un simbolico congedo da Erice: la testa di Venere Ericina, significativa testimonianza del culto che i Romani operavano sul monte, lì dove sorge il Castello Normanno, ma le cui origini risalgono appunto alla frequentazione latina di quei luoghi. E proprio lì sorgeva, all’interno dell’area sacra alla dea, un faro che fungeva da guida a chi proveniva dal mare. E come l’antico faro, così il monte, con i suoi ricordi ed il suo Castello è ancora oggi un richiamo privilegiato per chi abbia voglia di ascendere al suo passato, mai morto qui ad Erice.

Foto di Ondablv

Condividi: