Terrasini

PA

Terrasini è un comune affacciato sulla costa settentrionale della Sicilia, sito in provincia di Palermo, a 30 km dal capoluogo siciliano in direzione Trapani. Le sue coste che si estendono dalla spiaggia della Ciucca a quella di s. Cataldo sono miste, in quanto alternano cale rocciose a dirupi scoscesi sul mare.

Costa di Terrasini

Costa di Terrasini - foto di Martijn02

Qui la natura è protetta, e vi si trova la Riserva Naturale orientata Capo Rama, posta a tutela delle coste, lungo cui migrano diverse specie di volatili, spesso adagiati indisturbati sulle scogliere a nidificare. Vi sono anche delle grotte che ospitano colonie di pipistrelli.

E’ probabile che il termine Terrasini derivi dal latino terra sinusterra sinorum, ovvero rispettivamente “terra del golfo” e “terra delle insenature”, quest’ultima accezione forse la più probabile data la natura morfologica della costa.

Piazza Duomo

Piazza Duomo - foto di ullaegino-sizilienreise

Bellissimo palcoscenico è il Duomo, dedicato a Maria Santissima delle Grazie, patrona di Terrasini. Il prospetto della chiesa espone le statua della titolare, di s. Pietro e di s. Giuseppe, mentre all’interno, suddiviso in tre navate, troviamo ben dodici cappelle dedicate a santi protettori di arti e mestieri, più altre due dedicate alla patrona e al Cristo Salvatore. L’illuminazione serale del Duomo offre un gioco di luci spettacolare, da gustare nello scenario della piazza arricchita da un polmone verde del comune, la Villa s. Giuseppe, spesso sede di una mostra dedicata all’artigianato locale. La festa di s. Giuseppe dura per ben tre giorni, ed essa viene celebrata alla metà di Agosto. Sono annualmente previste la processione del simulacro del Santo che avviene a mare attraverso le barche dei pescatori locali, nonché la padellata, ovvero una degustazione di pesce e vino, occasione da non perdere per qualsiasi viaggiatore. Ma ancor più pittoresca, e forse unica nel suo genere, è la Festa degli Schietti, ovvero degli uomini non ancora sposati né fidanzati, che ricade la Domenica di Pasqua. In quest’occasione, gli uomini del paese danno prova della loro forza alle ragazze cercando di sollevare un albero di arancio dal peso di 50 kg, evento che attrae sempre molti turisti.

Tra gli edifici civili di Terrasini degni di nota sono Palazzo Cataldi, sede della Biblioteca comunale, ed il Palazzo la Grua, sede del municipio, entrambi appartenuti all’omonima famiglia nobiliare dei principi Lagrua, ricchi feudatari. Notevole anche il Palazzo d’Aumale, in stile liberty, sede dal 1984 del Museo civico diviso in tre sezioni, etnografica, naturalistica ed archeologica, la quale preserva diversi reperti restituiti dal mare e provenienti da relitti naufragati. Altro edificio liberty è la Villa Fassini, che sorge alla periferia del comune, dove predomina il verde degli agrumeti e degli uliveti. Costruita dall’architetto Basile, la Villa è stata sede di una nutrita comunità hippy, punto di riferimento per una generazione proveniente dall’intero Paese e anche dall’Europa. A questo aggiungiamo anche il Castello di Gazzara, sito in contrada Bagliuso e costruito nel Seicento, appartenuto ad una potente baronia locale.

Torre Capo Rama

Torre Capo Rama - foto di wikimedia.org

L’edificio più antico presente sul territorio di Terrasini è una torre di avvistamento costiera, risalente al XV secolo. Situata su un punto strategico, essa rientra in un più ampio sistema difensivo costiero ed è denominata Torre di Capo Rama. Essa era la più occidentale delle 11 torri difensive gestite in passato dal Senato di Palermo, e proteggeva le genti locali dall’incursione dei pirati e dei saraceni.

Sacro e profano, insieme alla storia, s’incrociano in quel di Terrasini, e su tutto domina l’azzurro splendente del mare, che infrangendosi contro la costa frastagliata offre uno spettacolo degno di essere ammirato.

I Faraglioni

I Faraglioni - foto di ullaegino-sizilienreise



Condividi: